Alla scoperta dei corsi ITS: l’unione tra studio e lavoro

Seppur sia una studentessa da tutta la vita, per così dire, prima di qualche mese fa non avevo mai sentito parlare del Sistema ITS. Alla scuola medie e superiore le uniche opzioni ai miei occhi sono sempre state diplomarsi per poi iniziare un corso di laurea o tentare la fortuna e cercare direttamente un lavoro. Tuttavia ho scoperto che esiste una terza via, che in realtà combina i due aspetti. Ecco quello che ho scoperto.

Cos’è un ITS?

corso informatica verona

Chiamati Istituti tecnici superiori, nati nel 2008, hanno lo scopo di riempire il vuoto che si è venuto a creare tra mondo del lavoro e Università. Quest’ultima prepara gli studenti a livello teorico nei vari settori di riferimento, ma spesso accade che le conoscenze di chi cerca lavoro non combacino con le necessità delle aziende.

Questa è stata l’intuizione a base dei percorsi di specializzazione tecnica post Diploma, sostenuti dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Solitamente fondate da fondazioni, si crea una rete di aziende del settore in grado di orientare i piani didattici verso temi e contenuti che aiuteranno le imprese a rimanere in linea con il mercato, soprattutto per quanto riguarda innovazione, tecnologie e metodo.

Un altro elemento interessante di questi ITS è la presenza tra i docenti di rappresentanti direttamente dalle aziende; ciò permette di sostenere la struttura dei corsi biennali costituiti per metà dell’anno di teoria ma per l’altra metà di stage.

Qualche numero per capire meglio il mondo degli ITS…

Nato ormai quasi dieci anni fa, il Sistema ITS ad oggi prevede 29 figure nazionali di riferimento in 17 ambiti, cui corrispondono le cosiddette “macro-competenze tecniche”.
L’Italia è ancora indietro nello sfruttare questa opportunità per i ragazzi, infatti mentre in Germania gli studenti sono circa 900.000 all’anno, nel nostro paese sono solo 6.000.
La scarsa popolarità di questi percorsi didattici lascia stupiti nel momento che i risultati sono molto positivi: circa l’80% degli studenti trova lavoro nei primi 12 mesi.

A Verona i corsi ITS sono più di sette, tra cui i corsi di ITS LAST.

311 Verona

La Fondazione LAST è presente nel territorio ormai da diversi anni e propone tre corsi nell’ambito della Logistica, del Service Magement e della User Experience. I percorsi LAST non deludono per le percentuali di impiego, infatti ha registrato finora il 95% di occupazione annuo.

Il corso UX Specialist, per diventare tecnico informatico e software engineer, è nato dall’unione delle forze con Fondazione Edulife. Il corso infatti verrà ospitato in 311 Verona, che in questo momento è il più grande learning accelerator del Nord-Est.
I ragazzi iscitti al corso potranno partecipare alle lezioni contornate dalle aziende del settore che tutti i giorni operano in questi spazi, negli ambiti dell’informatica dei Big Data e della Cyber Security. La contaminazione di competenze, energia e mondo del lavoro è quindi continua e costruttiva sia per gli studenti che per le imprese.

Al progetto parteciperanno aziende note come: Maxfone, Julia, Edulife e molte altre.

About the author: Sara Vedovato

Ciao sono Sara, ho 23 anni e qui a 311 Verona mi occupo di Digital Marketing. Il mio tempo libero lo passo tra Serie Tv, nuove ricette di cucina e esami all’università.

Leave a Reply

Your email address will not be published.